Campagna fiscale 2017 (730 - Redditi PF2017)

Dal 20 aprile il nostro Studio sarà lieto di ricevervi in Via Tommaso Arcidiacono n.74 per fornirvi l'adeguata assistenza professionale alla compilazione e all'invio della vostra dichiarazione dei redditi  (modello 730/2017 o Redditi PF2017).

Consapevoli che il vostro tempo è prezioso quanto il nostro, si chiede la cortesia di contattarci al numero 06.94516190 per prendere appuntamento per la dichiarazione dei redditi 730, in modo tale che non si vengano a creare lunghe attese.

Certi di fare cosa gradita vi alleghiamo l'elenco rilasciato dal CAF Nazionale C.D.L. in cui risultano i documenti che occorrerà preparare in copia cartacea o su chiavetta USB per non arrivare il giorno dell'appuntamento sprovvisti di quanto necessario e utile al completamento della dichiarazione e dei redditi 730.

 

Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi destinato ai lavoratori dipendenti e pensionati.
Con il modello 730 si possono ottenere diverse agevolazioni.
Il contribuente può conseguire il rimborso dell'imposta, direttamente nella busta paga o nella rata di pensione, a partire dal mese di luglio (per i pensionati dal mese di agosto o di settembre). Per quanto riguarda il versamento di importi, queste vengono trattenute dalla retribuzione (dal mese di luglio) o dalla pensione (dal mese di agosto o settembre) direttamente nella busta paga.

Possono utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel 2016 hanno percepito:

• redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;
• redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva;
• redditi dei terreni e dei fabbricati;
• alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (indicati nella sezione II del quadro D.);
• redditi di capitale;
• redditi diversi (come redditi di terreni e fabbricati situati all’estero);

L'Agenzia delle Entrate mette a disposizione, in una specifica area del suo sito internet, il 730 già precompilato.

Inoltre possono presentare il modello 730, anche in mancanza di un sostituto d'imposta obbligato a effettuare il conguaglio, i contribuenti che nel 2016 hanno percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e che nel 2017 non hanno un sostituto d'imposta che possa attuare il conguaglio. In questo caso il modello 730 va presentato a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato e nel riquadro "Dati del sostituto d'imposta che effettuerà il conguaglio" va barrata la casella "Mod. 730 dipendenti senza sostituto".